Alessandro Manzoni: vita, opere e pensiero

Alessandro Manzoni (7 marzo 1785 – 22 maggio 1873) è una pietra miliare nell’ambito della letteratura italiana e noi siamo orgogliose che sia legato al nostro territorio in maniera così forte ed indissolubile.
Conosciuto come autore del primo romanzo della letteratura italiana, I Promessi Sposi, ambientato nella nostra Lecco come ben la descrive nell’incipit – “quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno tra due catene non interrotte di monti…” – Alessandro Manzoni è un personaggio che ha vissuto diversi periodi storici, che lo hanno trapassato e reso anche protagonista come pensatore e uomo di scelte coraggiose.

Dalla fine del Settecento all’Unità di Italia: 88 anni di animo e passione, di pensieri lungimiranti e creatore per Lecco e per l’Italia di un patrimonio da custodire e valorizzare nel tempo.
Grazie Alessandro Manzoni!

Alessandro Manzoni: la vita e il periodo storico

Dal 7 marzo 1785 al 22 maggio 1873: la vita di Alessandro Manzoni. L’infanzia, le due mogli, i figli ed i lutti. Le amicizie e le opere.

L’inadeguatezza della lingua letteraria per un romanzo dal portato più ampio, che fosse comprensibile al maggior numero di persone possibile.

Alessandro Manzoni: una vita lunga 88 anni e importanti periodi storici: Illuminismo, periodo Napoleonico, Restaurazione, Risorgimento, Unità d’Italia.

Alessandro Manzoni: nominato nel 1860 senatore del Regno di Sardegna, quando aveva ormai 75 anni. Camillo Benso di Cavour lo definisce “primo poeta d’Europa”.

Il monumento a Alessandro Manzoni a Lecco fu inaugurato l’11 ottobre 1891. Fortemente voluto dall’abate Antonio Stoppani, che realizzò un appello nazionale.

Alessandro Manzoni: famoso in tutto il mondo per “I Promessi Sposi”.

Le opere di Alessandro Manzoni

Dal 1840 ad oggi I Promessi Sposi sono un romanzo senza tempo che ha portato Lecco nel mondo.

Alessandro Manzoni scrive l’ode Il cinque maggio dopo aver appreso della morte di Napoleone Bonaparte.