shadow

Scopriamo insieme il lago di Como

Il lago di Como è per noi il nostro lago che ogni giorno abbiamo la fortuna di vedere e quando a scuola studi che è il lago più profondo d’Italia con i suoi 410 metri , pensi di vivere in un luogo importante e ti dici -“caspita, ma allora questo lago di Como non è famoso solo per George Clooney!?”
E’ anche conosciuto con il nome di Lario, dal latino Larius come lo chiamarono i Romani (Lacus Larius). Oggigiorno poco utilizzato, ma lo troviamo nel nome di alcune località rivierasche (Abbadia Lariana, Mandello del Lario, Gera Lario e altri) e viene utilizzato per individuare quel pezzo di territorio compreso tra i due rami del lago che forma un triangolo con i vertici rispettivamente a Bellagio, Como e Lecco: il triangolo lariano.

Il Lago di Como ci offre un susseguirsi di scorci che ci ricordano i fiordi norvegesi: scavato tra le catene delle Prealpi Orobie, che lo rendono affascinante e particolare, specialmente sul versante orientale. Il lato occidentale invece ci offre ville spettacolari e rinomate per i loro giardini e per la storia ed arte che racchiudono.

Il lago di Como ha rispecchiato anche importanti personaggi di caratura nazionale ed internazionale: Ugo Foscolo, Stendhal, Byron, Giuseppe Verdi, Vincenzo Bellini, Gioachino Rossini, persino Napoleone e Winston Churchill. Ovviamente non si può dimenticare Alessandro Manzoni che lo ha reso protagonista del primo romanzo italiano: I Promessi Sposi.

Il lago di Como in geometria

Forma: a Y rovesciata
Superficie: 145 km2
Perimetro:  185 Km
Lunghezza massima: 46 km (da Gera Lario a Como)
Larghezza massima: 4,3 km (tra Riva e Fiumelatte)
Profondità massima:  410 m (tra Argegno e Nesso)

Il lago di Como in geografia

Origine: glaciale
3° lago più vasto d’Italia
dopo il Garda e il Maggiore
Immissari: circa 40, i più importanti: Adda e Mera
Emissario: Adda
Isola: Comacina
Montagne circostanti: Pre-Alpi Orobie
Regione: Lombardia

Località sul lago di Como

Le ville del lago di Como

Villa Carlotta a Tremezzo, stupefacente bellezza con le sue sale ricche di capolavori d’arte ed il suo magnifico giardino botanico.

Se sei in Lombardia non puoi perderti le ville e i giardini del lago di Como: esplosione di colori in primavera e panoramici unici. Esperienza indimenticabile da non perdere!

Villa Balbianello, patrimonio del FAI, si affaccia elegante sul lago di Como e nel passato ha ospitato esponenti del Risorgimento italiano.

Villa Monastero: giardino botanico, polo internazionale congressi.

Villa Cipressi a Varenna: giardino botanico e centro congressi.

Villa Serbelloni: giardino terrazzato sul promontorio di Bellagio. Spettacolare panorama sul lago e le prealpi.

Villa Melzi, simbolo di Bellagio, con i suoi giardini all’inglese, sculture ed ispirazione.

Le spiagge del lago di Como